Questi esercizi favoriscono il transito intestinale

Andrea 0

Una combinazione di esercizio cardiovascolare (esercizio aerobico), esercizi di mobilità addominale e dell’anca attiva i muscoli addominali e aiuta il movimento intestinale. Quindi, è il programma sportivo consigliato in caso di stitichezza.

Quanto tempo ci vuole per vedere i risultati? “Tutto dipende dalla persona e dalla sua situazione iniziale, ma in generale e costante, possiamo vedere un miglioramento del transito intestinale nella stessa settimana”, afferma Maria Sanchez Maroto, nutrizionista-nutrizionista di Zagros Sports.

Praticare allenamenti aerobici di 40 minuti ed esercizi incentrati sull’addome tre volte alla settimana migliora il transito intestinale e riduce il disagio della stitichezza. L’esercizio fisico accelera il movimento intestinale e facilita la digestione. In generale, l’esercizio quotidiano giova al transito intestinale attivando i muscoli del core o regione del corpo centrale.

Secondo gli esperti di Zagros Sports, l’allenamento aerobico più vantaggioso è camminare. Pertanto, 30 minuti del programma di allenamento saranno dedicati alla camminata a un ritmo energico. A seconda della forma fisica di ciascuno, è possibile combinare la camminata con la corsa o la corsa, in modo continuo o ad intervalli. Ad esempio, è possibile creare schemi che combinano camminata e corsa per aumentare l’intensità dei tuoi allenamenti.

Effetto addominale

I muscoli croccanti fanno lavorare i muscoli addominali. “La contrazione e il rilassamento dei muscoli che eseguiamo con gli addominali si traducono in una maggiore mobilità intestinale e in un migliore transito”, afferma Sergio Daza, direttore della salute di Zagros Sports Puerta de Europa (Madrid). Allo stesso tempo, la combustione del grasso immagazzinato viene migliorata per migliorare la salute generale. Devi fare tre serie di 15 ripetizioni addominali per vedere i risultati.

Puoi combinare il press tradizionale con una spada a terra, piegando le gambe e portando le spalle alle ginocchia, con una versione alternativa che ti consente anche di lavorare la parte inferiore del corpo . Dalla posizione di partenza, sdraiati sulla schiena, le gambe sono ad un angolo di 90 gradi rispetto al corpo e le braccia sono estese. Quindi le ginocchia sono piegate più vicino al petto e l’addome si contrae. La posizione viene mantenuta per alcuni secondi e ritorna alla sua posizione originale, espirando aria dai polmoni. In questa modalità, l’istruzione è di eseguire tre serie da 10 ripetizioni ciascuna con una pausa di 30 secondi tra le serie.

Dopo alcuni allenamenti, puoi introdurre fitball (grande palla rotonda) per aumentare l’intensità dell’esercizio. Un esercizio molto efficace è sdraiarsi con i piedi in posizione “v”, posizionare questa palla sulle caviglie e sollevare gradualmente il corpo per prenderla mentre si stringe lo stomaco.

esercizi per la mobilità dell’anca

La sessione di allenamento può essere completata con tre semplici esercizi per la mobilità dei fianchi e dell’addome. Insieme ai muscoli addominali, ci permettono di stimolare i muscoli addominali.

  • Seduto con le gambe distese in avanti, la schiena dritta e le mani a terra, fai oscillare l’anca da un lato all’altro il più possibile per 30 secondi.
  • Dalla stessa posizione, il gluteo viene sollevato da terra e l’anca viene ruotata mentre il corpo è in aria, quindi i muscoli addominali sono più impegnativi. Prova a muoverti entro 30 secondi.
  • Seduto con le gambe della V il più distanti possibile, inclina il corpo in avanti con le braccia estese per toccare una delle tue gambe. La posa viene mantenuta per cinque secondi e si passa dall’altra parte. L’esercizio verrà ripetuto 10 volte per ogni gamba.

Questo influisce sul transito intestinale a che ora del giorno ti alleni?

Per quanto riguarda se sarebbe più appropriato svolgere il menzionato allenamento per la stitichezza al mattino o al pomeriggio, Sanchez Maroto osserva che “questo è un fattore molto individuale, a seconda della persona, del suo orario di pasto, lavoro, sonno … Di norma, la mattina e il primo pomeriggio Questi sarebbero tempi buoni per aiutare a migliorare il transito intestinale. Lasciando un intervallo tra i pasti e l’esercizio, ovviamente, in modo che non si intrometta nel farlo correttamente.

Sport, alimentazione e massaggi

Oltre a un programma di allenamento, un esperto di Zagros Sports conferma che altri esercizi come il nuoto o il pilates possono aiutare a prevenire la stitichezza. “In entrambi gli sport, la pancia gioca un ruolo fondamentale. Ovviamente, durante la loro esecuzione, dobbiamo usare questo muscolo il più possibile.

Una dieta adeguata è importante per beneficiare del transito intestinale di tale esercizio. “Hai bisogno di ottenere abbastanza fibre (frutta, verdura e cereali integrali) e acqua per un notevole miglioramento”, sottolinea Sanchez Maroto.

Zagros Sports consiglia inoltre di eseguire un massaggio addominale in senso orario per circa cinque minuti in quanto ciò può aiutare a migliorare il transito intestinale.

Nel caso in cui l’esercizio non abbia migliorato la stitichezza, si consiglia di chiedere il parere di un educatore personale, nutrizionista o, se necessario, un operatore sanitario che determinerà la strategia più appropriata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *