Tabella degli esercizi: benefici e azioni

Andrea 0

La piscina non è solo un luogo di relax e divertimento, ma può anche aiutarci ad esercitare il nostro corpo. In acqua possiamo fare diversi esercizi che porteranno molti benefici al nostro sistema cardiovascolare e muscolare. Roberto Crespo, istruttore di Zagros Sports, spiega quali sono questi effetti positivi e quali esercizi possiamo fare in piscina.

Vantaggi dell’allenamento in acqua

Per cominciare, “fare un allenamento più fluido e controllato riduce il rischio di lesioni e l’acqua limita gli effetti dell’esercizio su muscoli e articolazioni”, spiega Crespo. Per questo motivo, in caso di infortunio, possiamo iniziare a recuperare la forza muscolare facendo esercizi in piscina. “L’acqua fornisce una resistenza più controllata rispetto ad altri tipi di apparecchi (gomme, pesi, ecc.) E l’effetto della gravità rende visibile la gamma di movimento e flessibilità”, aggiunge.

Altri vantaggi derivanti dall’esecuzione di questi esercizi sono i miglioramenti del sistema cardiovascolare e muscolare e “un aumento del consumo di calorie dovuto alla resistenza che attira maggiormente il corpo”, sottolinea l’istruttore sportivo Zagros.

Quale dovrebbe essere la nostra tabella di allenamento per il pool

Gli esercizi che faremo dipenderanno dall’obiettivo che vogliamo raggiungere con loro, ma è consigliabile lavorare tutti i gruppi muscolari. Prima di iniziare con il lettino stesso, dovresti “riscaldarti facendo jogging sul pavimento all’interno della piscina e, se è profondo, fai alcuni galleggianti in stili diversi”, dice Crespo. “Così, attiveremo il nostro sistema cardiorespiratorio e aumenteremo la temperatura corporea, preparando il nostro corpo per l’allenamento”, aggiunge l’esperto.

Secondo Crespo, già in allenamento potremmo fare i seguenti esercizi:

Ignorare

Facendo questa pratica in acqua, otterremo equilibrio, forza e stabilità. Questo esercizio “si basa su un gesto di corsa, alzando alternativamente le ginocchia al petto.

pedalata

Con questa azione, progettata per simulare la pedalata in bicicletta, lo stomaco funziona. “Raggiungeremo il galleggiamento con le nostre mani e posizioneremo sempre i nostri fianchi sotto le ginocchia in modo che la testa e i piedi formino un angolo di circa 90 gradi.”

Base del torace e tricipiti

La parte superiore del corpo viene esercitata e può essere eseguita sia sul bordo della piscina che utilizzando un tavolo di galleggiamento. “Abbassando, spingendo e tirando la tavola, facciamo un lavoro di forza per braccia, petto e schiena.”

Per ulteriori benefici, Crespo consiglia di nuotare tra gli esercizi “in modo che l’allenamento aiuti a migliorare il sistema cardiorespiratorio.

In azienda possiamo fare i seguenti esercizi:

  • Inoltro.
  • Fai gli esercizi con il nostro interlocutore per ottenere più resistenza.
  • In coppia, una persona corre in piscina e l’altra nuota, pedala.
  • Anche in coppia, con un churro galleggiante, trascinando un’altra persona a cavallo, che remerà anche le mani mentre corre intorno alla piscina.

Per quanto tempo dovresti allenarti?

La durata degli esercizi che facciamo in piscina dipende anche dall’obiettivo, dalle qualità fisiche di ogni persona. “Puoi iniziare con 20-30 minuti di allenamenti al giorno fino a completare un’ora in acqua”, afferma Crespo. Uno degli allenamenti che si possono fare è HIIT (High Intensity Interval Workout), che varia da 30 a 45 minuti. L’allenamento HIIT è molto “completo, utilizza una varietà di materiali e molto efficace nel costruire forza, resistenza e migliorare notevolmente la salute cardiovascolare”, afferma lo specialista.

Un altro aspetto che dobbiamo considerare quando facciamo il nostro tavolo degli esercizi è il tipo di piscina e il tipo di attività che andremo a svolgere. “Se la piscina è all’aperto e il nostro allenamento è riabilitativo, dato che facciamo esercizi più rilassati, potremmo avere una temperatura corporea più bassa e quindi sarebbe meglio allenarci al chiuso o in una piscina riscaldata”, spiega Crespo.

Perché dovresti fare questi esercizi?

A coloro che non sono abituati allo sport, Crespo fornisce i seguenti suggerimenti per incoraggiarli a fare gli esercizi sopra descritti:

  • Questo è un buon modo per iniziare a fare esercizio poiché è un esercizio “più leggero” in cui l’acqua ci aiuta a migliorare il nostro sistema cardiorespiratorio e la nostra forza. “
  • Nessun esercizio ponderato.
  • In questo periodo dell’anno, “l’acqua aiuta a migliorare il ritorno venoso, che in estate è peggiorato dall’esposizione al calore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *